Area riservata
Newsletter
Registra la tua e-mail per essere aggiornato sugli spettacoli
Ultimi commenti

Spettacoli



 


I Divini viaggi del Sommo Poeta Dante Alighieri

in Campania

organizzati dalla Tappeto Volante



Tappeto Volante è una società specializzata nella creazione, progettazione, produzione, organizzazione e realizzazione di grandi eventi, di natura artistica spettacolare e culturale. E' diretta da Domenico Maria Corrado, e risulta essere una delle pochissime società italiane specializzate nel settore ‘servizi per lo spettacolo’, fornendo difatti tutta quella serie di attività - segreteria organizzativa, ufficio stampa, comunicazione a livello locale, nazionale e internazionale – che garantiscono l’alto livello di eventi da noi curati.

SPETTACOLI
“L'Inferno di Dante nelle Grotte di Castelcivita”
“Il Purgatorio di Dante nella Certosa di Padula”
“Il Paradiso di Dante al Castello Arechi”


L’Inferno di Dante nelle Grotte di Castelcivita

Non ci sono quinte e fondali di cartapesta, ma uno scenario preistorico che conta 35 milioni di anni. Un gioco di luci e suoni ed una serie di video installazioni d’arte contemporanea arricchiscono lo show che si snoda per circa un chilometro e coinvolge oltre 30 attori e ballerini, caratterizzato dal succedersi di ampie cavità adorne di imponenti gruppi stalatto-stalagmitici e da straordinarie morfologie di concrezionamento che quasi completamente coprono il suolo. Nel mezzo del cammin della nostra via… lo spettatore incontrerà Paolo e Francesca, Ulisse, Minosse, Il Conte Ugolino e molti altri protagonisti della prima cantica della Divina Commedia, Lo spettacolo è un vero e proprio evento. Unico. Emozionante. Suggestivo.

Info: http://www.tappetovolante.org/dante/scheda.php

Il Purgatorio di Dante nella Certosa di Padula

Nei vari ambienti della Certosa più grande d’Italia si dipana il racconto della Divina Cantica: dall’incontro con Catone Uticense, guardiano del Purgatorio, si giunge all’Antipurgatorio dove una prima schiera di pigri e negligenti, tra cui Manfredi I di Svevia e Pia De Tolomei, attende il tempo di purificazione necessario a permettere loro di accedere al Purgatorio vero e proprio. Diviso in sette cornici concentriche, in cui le anime scontano i loro peccati per purificarsi prima di accedere al Paradiso e scontano una pena pari ai peccati commessi durante la vita, è qui che Dante incontra vari personaggi come Omberto degli Aldobrandeschi, il papa Adriano V, il poeta Publio Papinio Stazio, Forese Donati, Sapia Senese, e infine Beatrice accompagnata da tre ballerine che rappresentano le tre virtù teologali: fede, speranza e carità. A questo punto, “Puro e disposto a salir a le stelle” si conclude anche questo viaggio verso il Paradiso.

Info: http://www.tappetovolante.org/purgatorio_di_dante/scheda.php

Il Paradiso di Dante al Castello Arechi di Salerno

Terza delle tre cantiche della Divina Commedia è il Paradiso. Qui Dante accoglie gli spettatori e li accompagna prima nel Cielo della Luna, incontrando gli spiriti mancanti ai voti non per scelta ma perché costretti e tra questi Piccarda Donati, poi nel Cielo di Mercurio - dove si incontrano gli spiriti attivi che celebrano l’amore per la gloria e per la fama terrena - per poi proseguire per il Cielo del Sole - caratterizzato dalla sapienza e dalla presenza delle anime dei sapienti - e per il Cielo di Marte, che ospita le anime di coloro i quali combatterono e persero la vita per la fede come Carlo Magno e l’antenato di Dante Cacciaguida. Successiva performance avviene nel Cielo di Giove, dove a Dante appaiono le anime dei giusti tra i quali l’imperatore Costantino. Dopo un breve passaggio nel Cielo di Saturno, caratterizzato dalla meditazione e quindi dalle anime di coloro che si diedero alla vita contemplativa dove ci accoglie San Benedetto, si arriva nell’ottavo Cielo, detto delle Stelle Fisse. Qui le anime trionfanti appaiono a Dante come segnali della grande luce di Cristo dove si può ascoltare la toccante preghiera di Beatrice e dove il Sommo Poeta incontra Maria e l’Arcangelo Gabriele, San Pietro, San Giovanni Evangelista e San Giacomo che lo interrogano sulle tre virtù: la Fede, la Speranza e la Carità. Ora il pubblico è pronto per arrivare al terrazzo bizantino del Castello di Arechi e affrontare il nono cielo, Primo Mobile, dove San Bernardo rivolge una preghiera alla Madonna affinché consenta a Dante di guardare Dio. Da qui verso l’Empireo, la sede di Dio circondato dagli angeli.

Info: http://www.tappetovolante.org/paradiso_di_dante/scheda.php





__________________________________

| Condividi su Facebook | | | | | | |

__________________________________




__________________________________
Copyright © 2018 Tappeto Volante S.r.l. | P.IVA 04994980656 | Designed by Kreisa